Articles

La trasparenza scientifica in archeologia virtuale: una lettura critica al principio N.7 della Carta di Siviglia


Abstract


It
Analogamente per quanto avvenne nell’ambito del restauro, i Principi di Siviglia sull'Archeologia Virtuale hanno il valore di una carta, che non definisce un sistema di norme, di leggi, ma gli orientamenti di una vasta comunità scientifica che si propone di dare impulso all’archeologia virtuale come disciplina matura, la quale viva nel rispetto di queste regole e si fondi su metodi scientificamente validi ed ampiamente condivisi. Una piena trasparenza dei metodi, delle tecniche e della documentazione a corredo di un progetto di archeologia virtuale, è necessaria al fine di definire standard di qualità che innalzino il valore scientifico di una disciplina che promette di informare, stupire e affascinare con sempre maggiore efficacia e rigore. Il principio N. 7 della Carta di Siviglia, ribadisce la necessità di predisporre una base documentaria esauriente, che riguardi tutto il processo di ricerca legato alla creazione di contenuti digitali in progetti di archeologia virtuale. In Archeologia Virtuale i metodi di analisi, le tecniche di rilevamento e le interpretazioni devono essere tutti dichiarati, comprensibili e riutilizzabili. Solo l’analisi dei dati preliminari potrà validare gli esiti di uno studio ricostruttivo e garantire alle nuove generazioni una revisione dei risultati senza necessariamente ricominciare il lavoro dall’inizio.
En
Analogous to what has happened in the field of restoration, the Seville Principles of Virtual Archaeology have the value of a charter. They do not define a system of norms or laws, but rather the orientation of a broad scientific community that seeks to promote virtual archaeology as a mature discipline, one guided by respect for these rules and founded on scientifically valid and widely shared methods. The full transparency of the methods, techniques and accompanying documentation of a virtual archaeology project, is necessary in order to define standards of quality that raise the scientific value of a discipline which promises to inform, amaze and fascinate with ever greater effectiveness and scientific rigour. The principle N. 7 of the Seville Charter, underlines the need to set up an exhaustive documentary platform, encompassing the entire research process linked to the creation of digital content in virtual archaeology projects. In the Virtual Archaeology the methods of analysis, the surveying techniques and the interpretations must all be clear, comprehensible and reusable. Only analysis of the preliminary data can validate the outcome of a reconstructive study and ensure that the new generations are able to revise the results without necessarily starting from scratch.

Keywords


Scientific Transparency; Virtual Reality; 3D; Virtual Reconstruction; Educational

Full Text:

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.2423/i22394303v2n2p99

References



Article Metrics

Metrics Loading ...

Metrics powered by PLOS ALM

Refbacks

  • There are currently no refbacks.


Copyright (c) 2012 Francesco Gabellone

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.