Articles

xFID: un sistema innovativo per l’autoprestito e la ricognizione inventariale in biblioteca


Abstract


It
CASPUR ed il Dipartimento di Fisica dell’Università La Sapienza di Roma hanno avviato da diversi anni una proficua collaborazione sulle tematiche legate all’uso della tecnologia a radio frequenza (denominata RFID, dall’acronimo Radio Frequency IDentification) per la semplificazione dei servizi in biblioteca, con particolare riferimento a quelli di prestito, di antitaccheggio e di ricognizione inventariale.
Frutto di questa collaborazione è lo sviluppo di un sistema denominato xFID, inizialmente ideato come soluzione ad esigenze locali, ovvero quelle espresse dalle Biblioteche dell’Università La Sapienza, ma attualmente valido nel contesto di una biblioteca qualsiasi. A differenza da quanto fatto nel contesto dei prodotti commerciali , questo sistema fa uso, come frequenza di attivazione delle antenne (denominate TAG) utilizzate per identificare il lettore ed i volumi in prestito, della tecnologia a radio frequenza RFID in banda UHF (800-900 MHz). Le sperimentazioni e verifiche condotte nell’arco del biennio nel quale il progetto ha avviato i suoi primi passi hanno dato esito positivo, tanto che il sistema xFID è stato installato con successo in 3 biblioteche della Sapienza (del Dipartimento di Fisica, di quello di Storia dell’Arte e dello Spettacolo e della Facoltà di Ingegneria) ed in una, quella del Dipartimento di Filosofia, è in fase di implementazione.
La genesi del progetto, ha visto una fase preliminare di studio nel 2007, volto a identificare possibili alternative in questo specifico settore ai prodotti commerciali allora disponibili sul mercato. CASPUR ed il Dipartimento di Fisica, seguendo la loro naturale inclinazione alla ricerca e allo sviluppo, hanno avviato questo studio pensando ad un progetto che si contraddistinguesse per: l‘innovatività della soluzione; l’utilizzo di tecnologie software aperte; la scalabilità del sistema; il contenimento dei costi. Frutto di queste richieste e degli sforzi progettuali che si sono succeduti, parzialmente finanziati dalla Regione Lazio con i fondi della gara per le frequenza UMTS, è stato la realizzazione del sistema xFID. A ciò si è aggiunta un anno dopo circa la collaborazione di Motorola Italia, grazie alla cui partnership il progetto si è avviato a conclusione nel primo semestre del 2010, con il rilascio della piattaforma XFID, completa in tutti i suoi moduli.
En
CASPUR together with the Department of Physics of University “La Sapienza” of Rome has started more than three years ago a fruitful collaboration on technology issues connected to RFID (Radio Frequency IDentification) as mean for services simplification in libraries. Outcome of this collaboration has been the development of a system for self-loan, shoplifting and automatic inventory in library, called xFID. This system uses radio frequency technology (RFID) in the UHF range in order to identify both loaned volumes and patrons. Stress and validation tests have been intensively and successfully conducted in the past year using as test environment one of the university library. Now xFID is currently used in three different libraries of University La Sapienza (Dept. of Physics, of “Storia dell’Arte e dello Spettacolo” and Engineering).
The design and implementation of this system find their origins in a request made in 2007 by a working group composed of university librarians, who were searching for an alternative to similar commercial products available at these times. CASPUR and the Department of Physics, following their natural inclination to R&D, initially started to implement the project keeping in mind those key features a new library system should have had: system innovativity; usage of “open” software solutions; system scalability; costs containment. All the efforts put on the projects led to the development of xFID, which has also been funded by Regione Lazio with an economic contribution coming from the national project called SBN and the effective technological and economic partnership from CASPUR consortium. Subsequently, from February 1, 2010, Motorola Italia decided to further support the project in order to complete the work begun more than two years before, letting the final and complete release of this product.

Full Text:

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.2423/i22394303v1n1p145

References



Article Metrics

Metrics Loading ...

Metrics powered by PLOS ALM

Refbacks

  • There are currently no refbacks.


Copyright (c) 2011 Ugo Contino, Franco Ricci

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.